Accedi al corso

Presentazione

L’obiettivo principale del corso è fornire una specifica formazione post universitaria a coloro che, nell’ambito delle professioni legali e commercialistiche ovvero all’interno di imprese, enti, autorità pubbliche e/o indipendenti, intendano acquisire le tecniche di argomentazione giuridica e migliorare le proprie abilità comunicative. Il corso mira: (i) a fornire gli strumenti per conoscere e comprendere le regole, le strategie e le dinamiche della retorica classica e moderna; (ii) ad impostare e risolvere i principali problemi che si pongono nella fase di preparazione ed elaborazione di scritti o discorsi con finalità persuasive.

Programma

Primo Modulo: l’arte della retorica nella prospettiva storica e linguistica
  • Diritto e oratoria nel mondo greco – La logografia giudiziaria – Sofisti, retori e filosofi della Grecia antica – Stile ‘asiano’, stile ‘atticista’ e stile ‘rodiese’: differenze di strategie di persuasione – Modi di argomentare nella Contro Atenogene di Iperide;
  • Giuristi e oratori nella Roma antica – Le partitiones oratoriae (Inventio, Dispositio, Elocutio, Memoria, Actio) – Le opere retoriche di Cicerone e la Rhetorica ad Herennium – L’Institutio oratoria di Quintiliano - Esempi di strategie difensive in Cicerone –– Illustrazione di arringhe tenute nell’ambito di processi privati (pro Quintio; pro Balbo) e di processi criminali (pro Sesto Roscio Amerino, pro Murena, pro Milone) – Recitatio e linguaggio non verbale;
  • Metodo casistico e tecnica del responso– Dalla giurisprudenza pontificale alla giurisprudenza ‘laica’ – La giurisprudenza come fonte del diritto – I ‘generi letterari’ dei giuristi romani – La ‘riorganizzazione’ di Giustiniano – Il metodo casistico (1): principi generali – Il metodo casistico (2): esempi concreti – Metodo casistico e Common Law
  • Linguaggio e decisioni giudiziali – Diritto e linguistica testuale – Linguaggio forense, linguaggio giudiziario e stile delle decisioni giudiziali – Stereotipi sintattici e lessicali nella giurisprudenza domestica ed europea – Esercizi pratici di scrittura di una domanda di rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE

Secondo Modulo: teoria dell’argomentazione giuridica
  • L’interpretazione della legge – Specificità dell’interpretazione giuridica - Regole ermeneutiche e creatività dell’interprete – Disposizioni vs. norme – Gli argomenti interpretativi - Lacune e antinomie normative;
  • Il ragionamento giuridico – Giustificazione interna – Giustificazione esterna – Coerenza – Congruenza – Regole, princìpi e clausole generali - Come interpretare le sentenze civili

Terzo modulo: retorica e processo
  • Scrittura forense e processo civile – Peculiarità della scrittura forense – La costruzione del ‘fatto’ nella prospettiva della domanda giudiziale – Ordine delle questioni e ricerca degli argomenti difensivi – Principio di brevità e concisione degli atti processuali - Criteri di redazione di atti difensivi – Esercitazioni
  • Retorica e mezzi di impugnazione civile – Filtro in appello – Requisiti di ammissibilità dell’appello e specificità dei motivi – Nova in appello – Ricorso in cassazione e requisiti di ammissibilità – Sindacato di legittimità e motivi di impugnazione – Tecniche di redazione degli atti di impugnazione di sentenze civili
  • ADR e gestione costruttiva del conflitto – Strumenti per comporre in via stragiudiziale la lite – Il ‘visibile’ e l’‘invisibile’ del conflitto – La gestione dei conflitti: come riconoscerli, come affrontarli, come superarli – Il metodo esplorativo – Riconoscimento delle premesse implicite – Il ruolo dei bìas
  • Verità e persuasione: le prove nel processo – Dimostrazione razionale e argomentazione giuridica – Logica aletica vs. dialettica eristica – Onere della prova – Prove c.d. atipiche – Prove illegittimamente acquisite – Esercitazioni e casi pratici;
  • Oratoria classica e public speaking – Carisma nell’oratoria classica e moderna – Chimica del successo di un intervento in pubblico – Apporto e utilità della Programmazione Neuro-Linguistica – Tecniche di comunicazione e fallacie argomentative

Quarto modulo: retorica e prassi
  • Diritto e caso – Sussunzione e sillogismo decisionale – Motivazione della sentenza – Precomprensione – Equità e valori – I vizi dell’argomentazione del giudice – Il precedente giudiziale e l’argomento ex autoritate
  • Retorica e processo penale – Indagini preliminari e ruolo del pubblico ministero – Sistema accusatorio, giusto processo e contraddittorio – Indagini difensive dell’avvocato – Arringhe e memorie difensive – Oralità e dibattimento
  • Etica e professionalità forense – Ruolo dell’avvocato difensore – Agire strategico e tecniche difensive – Gestione del rapporto con il cliente – Doveri dell’avvocato e nuovo Codice deontologico
  • Retorica e processo amministrativo – Contraddittorio, giusto processo e parità delle armi fra cittadino e Pubblica Amministrazione – Onere della prova e istruttoria – L’argomentare dell’avvocato dinanzi al giudice amministrativo – Motivazione del provvedimento amministrativo e vizi denunziabili – Simulazione di un caso e di un processo amministrativo

Calendario

Periodo di svolgimento:
dal giugno 2020 al luglio 2020 (di regola: nella giornata di giovedì dalle ore 14.30 alle ore 18.30)

Durata del corso:
32 ore, suddivise in 8 lezioni di 4 ore.

Docenti

Coordinatore
Prof.ssa Chiara Tenella Sillani
Ordinario di Diritto Privato presso l'Università degli Studi di Milano

Comitato Scientifico Organizzativo
Prof. Arturo Maniaci
Prof.ssa Francesca Pulitanò
Prof. Stefano Tonetti


Docenti
Chiara Tenella Sillani, Dipartimento di diritto privato e storia del diritto, Università degli studi di Milano, Professore Ordinario
Lorenzo Gagliardi, Dipartimento di diritto privato e storia del diritto, Università degli studi di Milano, Professore Associato
Nunzia Donadio, Dipartimento di diritto privato e storia del diritto, Università degli studi di Milano, Ricercatore
Francesca Pulitanò, Dipartimento di diritto privato e storia del diritto, Università degli studi di Milano, Professore Associato
Vito Velluzzi, Dipartimento “Cesare Beccaria”, Università degli studi di Milano, Professore Ordinario
Arturo Maniaci, Dipartimento di diritto privato e storia del diritto, Università degli studi di Milano, Ricercatore
Luca Santino Bertonazzi, Dipartimento di diritto pubblico italiano e sovranazionale, Università degli studi di Milano, Professore Ordinario (in codocenza con dott. Paolo Pizza)
Paolo Pizza, Dipartimento di diritto pubblico italiano e sovranazionale, Università degli studi di Milano, Ricercatore (in codocenza con prof. Luca Bertonazzi)
Filippo Danovi, Università Milano-Bicocca, Professore Ordinario
Alberto Tedoldi, Università di Verona, Professore Associato
Pierluigi Chiassoni, Università di Genova, Professore Ordinario
Jacqueline Visconti, Università di Genova, Professore Ordinario
Gianluca Mainino, Università di Pavia, Ricercatore I
Alberto Nanni, Avvocatura, Avvocato
Renato Bricchetti, Magistratura, Presidente IV^ Sezione Penale Corte d’Appello di Milano
Remo Danovi, Avvocatura, Presidente del Consiglio dell’Ordine di Milano

Ammissione

Numero minimo di iscrizioni per l’attivazione del corso:
20

Numero massimo di posti disponibili per l’iscrizione:
100

Titoli di studio richiesti per l'ammissione
Le tabelle con l’elenco delle classi di laurea e laurea magistrale sono disponibili sul sito di Ateneo: http://www.unimi.it/personale/persdoc/41485.htm
Potranno essere ammessi anche laureati e laureati magistrali in altre discipline previa valutazione dei competenti organi del corso

Immatricolazione

Contributo di iscrizione
300 euro

Sedi e contatti

Sede di svolgimento del corso:
Università Degli Studi Di Milano, Via Festa Del Perdono